In offerta!

Terapia metacognitiva interpersonale dei disturbi di personalita’

 79,00  69,00

Di Giancarlo Dimaggio, 8 lezioni della complessiva durata di 8-9 ore

- +
SKU: VDCNOECM002 Categories: ,

Videocorso sulla Terapia metacognitiva interpersonale dei disturbi della personalità Il videocorso offre una trattazione esaustiva della Terapia Metacognitiva Interpersonale che è nata e si è sviluppata a metà degli anni ’90 per adattare i modelli di terapia cognitiva alla cura dei pazienti con disturbi di personalità.

Strutturazione del corso: Otto video on line della durata media di 60 minuti

Senza crediti ECM Dal 5 luglio il Corso non prevede crediti ECM e rimane nel catalogo dei prodotti formativi al prezzo ribassato di 79,00 €

Autore del corso: Giancarlo Dimaggio, psichiatra, psicoterapeuta

Responsabile scientifico: Dott.ssa Cecilia La Rosa, medico psichiatra cognitivo comportamentale.

Tutor: Dott. Giancarlo Dimaggio, mail: centrotmiroma@virgilio.it

Impegno del corso e contenuti delle lezioni: Il corso è sviluppato in 8 lezioni video della complessiva durata di 8-10 ore. Le video lezioni possono essere seguite in qualunque orario.

LEZIONE 1 – GLI SCHEMI INTERPERSONALI NEI DISTURBI DI PERSONALITÀ
Si spiega la struttura degli schemi interpersonali e il modo in cui si identificano nelle narrazioni

LEZIONE 2 – IMPOVERIMENTO NARRATIVO E DISFUNZIONI METACOGNITIVE
Si mostra come i pazienti con disturbi di personalità abbiano difficoltà a raccontare episodi autobiografici per spiegare i motivi che li fanno soffrire. Si descrive la metacognizione nelle sue sfaccettature

LEZIONE 3 – PROCEDURE DECISIONALI GENERALI. FORMULAZIONE CONDIVISA DEL FUNZIONAMENTO (PARTE 1): LA RICERCA DEGLI EPISODI NARRATIVI. ACCESSO A EMOZIONI, PENSIERI E CATENE DI CAUSA EFFETTO PSICOLOGICHE
Si descrivono le procedure decisionali generali di trattamento, mostrando la struttura del trattamento. Si mostra come si richiedano gli episodi narrativi e come si guidi il paziente nel riconoscere pensieri, emozioni e il modo in cui essi sono preceduti da eventi relazionali e generino comportamenti problematici

LEZIONE 4 – FORMULAZIONE CONDIVISA DEL FUNZIONAMENTO (PARTE 2): RICERCA DI MEMORIE ASSOCIATE. LA FORMULAZIONE DEGLI SCHEMI A PARTIRE DA NARRAZIONI E SEGNALI COMUNICATIVI NON VERBALI
Si descrive come, una volta riformulato il contenuto di un episodio, si inviti il paziente ad associare altre memorie in modo da avere materiale per formulare in modo congiunto gli schemi. Si mostra anche come il clinico utilizzi a tal fine i segnali non verbali del paziente

LEZIONE 5 – LA RELAZIONE TERAPEUTICA E LA CONTINUA RISCRITTURA DEL CONTRATTO
Si mostra come il terapeuta TMI continuamente presti attenzione e regoli la relazione terapeutica. Allo stesso tempo si ridefinisce in modo continuo e aggiornato il contratto, in modo da sincerarsi che paziente e terapeuta vadano sempre nella stessa direzione, con gli stessi obiettivi ed essendo d’accordo sui necessario lavoro da fare per muoversi verso la salute

LEZIONE 6 – L’ACCESSO ESPERIENZIALE ALLE PARTI SANE
Si mostra come il terapeuta, in parallelo al capire l’esistenza di schemi patogeni, faciliti e porti alla coscienza del paziente le parti sane: visioni più benevole di sé e degli altri, capacità di essere curiosi ed esplorare, capacità di comunicare in modo chiaro ed emotivamente marcato i problemi, capacità di impegnarsi nei compiti terapeutici, esistenza di passioni, talenti e slanci

LEZIONE 7 – LA PROMOZIONE DELLA DIFFERENZIAZIONE
Il passo centrale del cambiamento: come promuovere la distanza critica o differenziazione, ovvero staccarsi dall’idea che la propria visione negativa del mondo corrisponda necessariamente alla realtà

LEZIONE 8 – ATTIVAZIONE DEL SISTEMA ESPLORATORIO/ESPERIMENTI COMPORTAMENTALI IN CHIAVE METACOGNITIVA
Per permettere e consolidare il cambiamento è necessario che il paziente compia operazioni tra una seduta e l’altra. Qui si mostra come gli esperimenti comportamentali vengano progettati, eseguiti e come diventino oggetto della riflessione nelle sedute successive, in modo da promuovere ulteriormente la metacognizione, aumentare la differenziazione e arricchire le parti sane

Professioni di riferimento: Medidici, Psicologi, Infermieri, Assistente sanitario, Tecnico della riabilitazione psichiatrica, Terapista della neuro e psicomotricità della età evolutiva.
Specialità mediche: Neurologia, Psichiatria, Medicina interna, Neuropsichiatria infantile, Psicoterapia, Medicina generale, Continuità assistenziale, Medicina di comunità, Direzione medica di presidio ospedaliero, Organizzazione dei servizi sanitari di base.

LA NOTA DELL’AUTORE
IL TRATTAMENTO DEI DISTURBI DELLA PERSONALITA’
La Terapia Metacognitiva Interpersonale è stata sviluppata per adattare i modelli di terapia cognitiva alla cura dei pazienti con disturbi di personalità. In particolare, la Terapia Metacognitiva Interpersonale si basa sull’idea che pazienti con disturbi di personalità:
1. hanno difficoltà a descrivere il proprio mondo interiore, a comprendere cosa gli altri pensano e sentono e ad utilizzare tale conoscenza per migliorare la loro vita di relazione e formare legami stabili e cooperativi;
2. sono guidati nella vita di relazione da un insieme di aspettative – delle quali molto spesso non sono consapevoli e le mettono in atto in modo automatico – su come gli altri risponderanno ai loro desideri, speranze, piani, bisogni e ambizioni.
3. una volta sperimentati degli stati interni fonte di dolore, si trovano sprovvisti di strategie per regolarli. Alcuni fanno fatica a calmarsi e restano preda di emozioni intense, altri entrano in stati di spegnimento affettivo, apatia e depressione;
4. faticano a muoversi nel mondo trainati da una forza interna, da mete sentite come proprie, a capire cosa desiderano e a farsene guidare. In quest’ottica la Terapia Metacognitiva Interpersonale mira a:

  • migliorare la metacognizione;
  • comprendere quali sono gli schemi interpersonali che guidano le azioni che a loro volta portano a soffrire e a bloccare la vita sentimentale, affettiva e di relazione in generale;
  • utilizzare la conoscenza sul proprio mondo interno e sul mondo psicologico degli altri per lenire la sofferenza e promuovere modi di relazionarsi con gli altri che permettano di vivere una vita sociale più realizzata, piena di senso e attiva.

Una volta aumentata la capacità di capire gli stati mentali, ovvero la metacognizione, e una volta compresi gli schemi interpersonali problematici e le strategie disfunzionali per regolare le emozioni negative, paziente e terapeuta intraprendono una serie di veri e propri esperimenti comportamentali volti a promuovere il cambiamento. Infine, nella Terapia Metacognitiva Interpersonale, il terapeuta costantemente presta attenzione alla qualità della relazione, riconoscendo precocemente segnali di conflitto, mancanza di condivisione, sfiducia, chiusura o demoralizzazione da parte del paziente. Scoprire che nella relazione terapeutica i problemi possono essere superati, o meglio ancora, che non si presentano come si temeva, è una fonte importantissima di cambiamento: il paziente scopre nuove modalità di gestione dei problemi e che le idee che aveva su di sé e sugli altri possono essere messe in discussione, che relazioni positive e benefiche esistono e possono essere raggiunte.
Giancarlo Dimaggio

QUALI SONO I CONTENUTI DEL CORSO?
Il Videocorso sul Trattamento dei disturbi alimentari offre una trattazione ampia dei disturbi alimentari dalla diagnosi alla terapia.

A CHI SI RIVOLGE?
A psicologi, psichiatri e operatori sanitari, offre un’ampia disamina sulla diagnosi, l’eziopatogenesi e lo sviluppo della patologia alimentare. Passando attraverso le complicanze medico internistiche della patologia alimentare e i trattamenti psicofarmacologici più efficaci il corso si concentra particolarmente sulle nuove tecniche evidence based di psicoterapia individuale e familiare e le integra con gli interventi corporei più tipici delle psicoterapie di terza onda come l’EMDR e la psicoterapia sensomotoria evidenziando la necessità e la importanza dei trattamenti integrati.

QUANTO COSTA?
79,00 euro iva inclusa

COME SI ACCEDE AL CORSO?
Una volta effettuato il pagamento attraverso Pay pal, carta di credito o bonifico vi verranno inviati i link dropbox per scaricare le lezioni .

NO CREDITI ECM COME OTTENGO IL VOUCHER?
Dal 5 luglio 2018 il corso non prevede crediti ECM.

CHI E’ IL RESPONSABILE SCIENTIFICO?
Dott.ssa Cecilia La Rosa, medico psichiatra cognitivo comportamentale.

CHI E’ IL TUTOR?
Dott. Giancarlo Dimaggio. Mail: centrotimiroma@virgilio.it

QUALI SONO I DOCENTI?
Il videocorso on line è stato interamente realizzato dal dott. Giancarlo Dimaggio

QUANTE SONO LE LEZIONI?
Il corso è sviluppato in 8 lezioni della complessiva durata di 8-9 ore.

Chi è Giancarlo Dimaggio. Intervista

Trailer Lezione 1

Trailer Lezione 2

Trailer Lezione 3

Trailer Lezione 4

Trailer Lezione 5

Trailer Lezione 6

Trailer Lezione 7

Trailer Lezione 8